Tuesday, May 17, 2011

respinti gli invasori di Ikea

Grande vittoria contro gi invasori stranieri, portatori tra l'altro di idee sovversive sul concetto di famiglia.
Ma più che Giovanardi poté il consiglio comunale di Vecchiano.
Ikea proponeva di insediare un punto vendita a Migliarino, all'uscita dell'autostrada, in una zona semi-industriale dismessa di ex fabbriche di ceramiche e di campi incolti, che avrebbe portato a un indotto di occupazione di oltre 600 persone in una zona altrimenti depressa, particolarmente dopo l'alluvione del Serchio dell'anno scorso.

La giunta di sinistra si è fieramente opposta al progetto, in quanto, se è vero che Migliarino avrebbe ottenuto dei benefici occupazionali, qualche attività commerciale in qualche altra provincia forse ne avrebbe potuto soffrire.
In particolare il centro commerciale Ikea avrebbe provocato disturbo alle prostitute e ai viados che esercitano nella celebre zona de La Costanza, adiacente al luogo dell'insediamento.

La decisione del consiglio è stata presa in barba a un sondaggio tra i cittadini che risultavano 82% a favore dell'insediamento di Ikea.

Onore al merito quindi agli audaci amministratori di Vecchiano che si sono immolati contro la globalizzazione, bloccata per sempre con un atto che verrà ricordato negli annali della storia alla pari della battaglia delle Termopili.

2 comments:

Guerrero Negro said...

Come scrissi questa mattina altrove:
Anche a Pisa sappiamo darci le martellate sui coglioni.

Beppe Attardi said...

Contrordine compagni!

Ikea va bene, ma a Pisa, non a Migliarino.